Capelli ricci: il metodo migliore (2)

Styling con un ferro di arricciatura
 
Pagina precedente
 
Il ferro usa l'effetto del calore per rompere i legami fisici che danno la forma al capello e per costituirne di nuovi sulla base della forma cilindrica dello strumento. Durante l'applicazione e, dopo la rimozione del ferro, durante il raffreddamento delle ciocche trattate, si formano i nuovi legami. Ecco perché è importante lasciare raffreddare i ricci. Le onde ottenute con questo metodo sono stabili e possono durare a lungo, specialmente se viene applicato un prodotto a tenuta forte.
 
I ferri arriccianti sono disponibili in varie forme e misure e la varietà esistente in commercio consente di realizzare ogni tipo di riccioli, da quelli piccoli come una matita a quelli più grandi fino a quelli dalle forme geometriche particolari. Tuttavia, creare ricci e onde con il ferro è un processo intensivo per i capelli ed è opportuno usare molta attenzione per evitare di danneggiare o bruciare i capelli. L'uso di ferri e piastre è sovente la causa maggiore di danneggiamento dei capelli. In questi casi è altamente consigliato l'uso parallelo di prodotti balsamo protettivi prima del trattamento termico.
 
La longevità dei ricci ottenuti col ferro non è la stessa di quelli ottenuti coi bigodini. Ciò è particolarmente vero nel caso di capigliature lunghe. In questo caso, infatti, le onde tendono a perdere intensità col passare dei giorni a causa della pesantezza della capigliatura, che costringe le ciocche verso il basso. Dopo una giornata di lavoro sarà necessario usare nuovamente il ferro nel caso si desideri una capigliatura perfetta per il resto della giornata.
 
Bigodini Termici:
 
L'invenzione dei bigodini termici è stata accolta con grande entusiasmo. La novità offerta da questi cilindri consisteva, e consiste tutt'oggi, nell'accorciare notevolmente i tempi di messa in piega per tutte le donne affezionate al tradizionale metodo dei bigodini. Pratici e facili da usare, i bigodini termici permettono di aggiungere onde sulla capigliatura come un ferro arricciante annullando il pericolo di danneggiare i capelli e eliminando la fase del lavaggio propria dei bigodini classici.
 
In questo caso il raffreddamento assume ancora più importanza. L'errore più comune, nell'uso di questo metodo, è infatti quello di togliere i bigodini prima ancora che la capigliatura sia completamente raffreddata. Dato che i bigodini termici agiscono esclusivamente attraverso il calore, ciò comporta che, senza raffreddamento, il processo non viene completato. I legami rotti col calore non hanno il tempo di consolidarsi nella nuova forma e i capelli tendono verso il basso senza acquisire onde né ricci. Tuttavia, i bigodini termici permettono di ridurre di molto il tempo necessario per la cura femminile poiché consentono di dedicarsi al resto della toeletta durante il periodo di raffreddamento.
 
L'aspetto negativo di questo procedimento sta nella tenuta dell'acconciatura. I ricci così creati tendono ad essere molto meno resistenti rispetto a quelli ottenuti con gli altri metodi. I ricci scompaiono velocemente, in particolare quando si è in presenza di un ambiente caldo e umido. I bigodini termici sono quindi ideali per ottenere onde leggere e morbide all'occasione.
 
Prodotti per la Messa in Piega:
 
Ciascuno dei metodi sopra esposti risulta molto più efficace se accompagnato dall'applicazione di prodotti per la messa in piega. Ci sono svariati prodotti disponibili e ogni prodotto si addice ad un metodo specifico, consentendo di aggiustare la tenuta dei ricci, la loro longevità e la loro forma.
 
Gel:
 
I gel per lo styling sono prodotti densi, di solito non untuosi, ma in parte collosi da applicare ai capelli bagnati prima dell'asciugatura o per facilitare l'avvolgimento delle ciocche sui bigodini. Quando si usano i bigodini, infatti, l'uso del gel garantisce ricci molto ben definiti e saldi, spesso duri al tatto e, per questo, da stropicciare con le mani prima della spazzolatura. Nel caso di bigodini termici o ferri, il gel deve essere applicato ai capelli bagnati e deve essere fatto asciugare prima dell'uso degli strumenti termici. In ogni caso, il gel dà struttura e forza a ricci e onde, qualunque sia il procedimento utilizzato.
 
Mousse:
 
Questo prodotto schiumoso viene utilizzato per completare la pettinatura e definire i ricci. Può essere usato sui capelli bagnati mentre si avvolgono le ciocche ai bigodini, oppure prima dell'asciugatura quando si usano procedimenti termici per la piega. La mousse rende i ricci più duraturi e non li indurisce, ma la sua efficacia è inferiore a quella del gel.
 
Spray:
 
Nel corso di una messa in piega che utilizza l'acqua, lo spray è utilizzato solo dopo che i capelli sono asciutti e i ricci si sono raffreddati. L'uso dello spray a pettinatura ultimata consente di fissare le ciocche nella loro nuova forma e assicura maggior durata ai ricci. Quando invece vengono usati bigodini termici e ferri, lo spray è utile anche in altre fasi del lavoro. In questi casi è possibile applicare lo spray sulle ciocche prima dell'avvolgimento sul cilindro, al fine di ottenere ricci più resistenti. Lo spray così utilizzato, infatti, rende più efficace la fase di raffreddamento, consentendo alla ciocca di mantenere la sua nuova forma saldamente anche quando il cilindro viene allontanato dalla capigliatura. Infine, è possibile applicare lo spray anche successivamente, per completare la pettinatura e aumentare la tenuta delle onde.
 
Abbiamo illustrato i diversi metodi fisici per aggiungere ricci alla capigliatura senza alterare la composizione chimica dei legami che danno forma al capello. Queste informazioni possono facilitare la scelta per il trattamento più adatto in base ai tempi e alle necessità di ciascuno di noi. Dopo aver compreso i pro ed i contro di ogni metodo, sarà più facile capire qual è il procedimento più adatto alle nostre esigenze e ottenere così i risultati desiderati. Spesso, infatti, è sufficiente aggiungere il prodotto giusto e seguire poche, semplici regole per avere una capigliatura in ordine e, ovviamente, in movimento.
 
©Hairfinder.com
 
Articoli Correlati: Parliamo di Permanente