Acconciature e tagli di capelli

Teste Rapate

Uno dei tagli maschili più classici tra quelli di moda negli ultimi tempi è la rasatura a zero. La rasatura totale è diventata popolare grazie alla cultura punk sviluppatasi in Gran Bretagna nella seconda metà degli ani '70 ed è stata adottata successivamente da altri movimenti di pensiero prima di affermarsi definitivamente nel mondo della moda. Ciò che fino agli anni '60 era uno dei simboli della classe lavoratrice, a partire dagli anni '70 diventò un fenomeno associato a gruppi meno tradizionali e guardati con sospetto. Solo recentemente questo modo di acconciare i capelli si è affermato come “taglio” comune.
 
uomo con una testa calva Oggi portare i capelli a zero non è più simbolo di antagonismo e, anzi, è diventato un look molto comune che, per la sua popolarità, sostituisce la coda degli anni '80. Per alcuni uomini si è trattato di una scelta pratica e conveniente, per altri invece ciò è servito a dare una immagine dinamica e essenziale. Soprattutto, la diffusione della rasatura a zero ha permesso a molti uomini con problemi di perdita di capelli di trovare una soluzione semplice ed efficace.
 
Indipendentemente dai motivi che possono spingere verso questa scelta, ci sono alcuni accorgimenti da seguire prima di passare all'azione.
 
Forma della Testa:
 
Nel caso si voglia considerare una rasatura totale per modificare o migliorare il proprio look, è opportuno valutare con attenzione le caratteristiche della testa. Un taglio così drastico si addice ad individui con una testa simmetrica e una delicata curvatura dalla zona dell'osso occipitale alla punta. Al contrario, una testa spigolosa (di solito eventuali angolature sono presenti nell'area parietale e della corona) non è adatta per questo tipo di taglio. Inoltre, orecchi pronunciati, cicatrici e altri tratti particolari saranno messi in evidenza dalla rasatura.
 
Come Rasare i Capelli a Zero – Prima Fase:
 
Nel caso si decida di rasare i capelli a zero, il primo passo è quello di portare i capelli ad una lunghezza che consenta di lavorare agilmente. Questo perché operare su una lunga capigliatura è estremamente difficile e necessita di molto più tempo. Nel caso non si disponga di forbici per capelli, per accorciare le ciocche si può usare un rasoio da barba.
 
I capelli vanno tagliati il più possibile, facendo scivolare le forbici sullo scalpo in direzione opposta a quella della crescita dei capelli. Se i capelli sono molto lunghi e la capigliatura è densa sarà necessario operare su ciocche più piccole, lunghe circa la metà della lunghezza delle lame. In questo caso, per velocizzare l'operazione, è consigliabile afferrare le ciocche e tenderle verso l'alto in modo da facilitare il taglio.
 
L'operazione sarà completata quando i capelli avranno raggiunto una lunghezza di circa 1/3 di centimetro. Prima di passare alla fase successiva è importante assicurarsi di aver tagliato con cura tutta la capigliatura.
 
Seconda Fase:
 
La seconda fase è molto simile al normale processo di rasatura della barba. Per prima cosa, è opportuno ammorbidire i capelli per facilitare il processo di rasatura. Ciò può essere fatto passando sui capelli un asciugamano bagnato con acqua molto calda. Dopo aver tamponato accuratamente tutto lo scalpo, avvolgere l'asciugamano sulla testa per eliminare l'eccesso di acqua. Lasciare agire per qualche minuto prima di rimuovere l'asciugamano.
 
A questo punto si può applicare un po' di schiuma da barba, o gel da rasatura, a seconda delle preferenze. Di nuovo, lasciare agire per qualche minuto affinché lo scalpo assorba il prodotto. Questo passaggio serve a lubrificare la pelle e, quindi, a diminuire il rischio di tagli da rasoio e deve essere eseguito con cura per assicurarsi che la pelle non venga danneggiata nella fase successiva.
 
Pagina seguente