pixel
  Home  ›  Uomini e capelli
pixel
taglio di capelli Hairfindertrademark
Moda capelli, acconciature e cura dei capelli
 
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
provare tagli di capelli
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel
pixel

Come migliorare la pettinatura maschile

Anche gli uomini hanno i loro giorni “no” coi capelli. A differenza delle donne, tuttavia, gli uomini non si lamentano eccessivamente di un taglio mal riuscito, ma, più semplicemente, si rendono conto di non riuscire a pettinare i capelli nel modo preferito e aspettano il taglio successivo con un po' di frustrazione limitata ai primi due o tre giorni. Gli uomini che vanno sempre dallo stesso barbiere e che sono legati da amicizia col professionista possono tranquillamente lasciar correre per un taglio o due non perfettamente riusciti. Anche i barbieri, in fondo, hanno i loro giorni “no”, anche se questa non può essere una scusa valida per un vero professionista poiché un cliente insoddisfatto, sia conosciuto sia nuovo, si recherà da un altro professionista quando vorrà esser certo di ottenere un servizio perfetto.
 
pettinatura maschile        Una pettinatura perfetta per un uomo nasce nel momento in cui il professionista osserva lo schema di crescita della capigliatura del cliente e vi passa le dita per sentirne la consistenza. I capelli crescono secondo uno schema circolare che parte dall'area della corona e, come si può facilmente notare, la curvatura dei capelli segue questo schema. Le ritrose si formano in due modi diversi: in alcuni casi esse si formano quando i capelli vengono pettinati in direzione contraria a quella della crescita naturale dei capelli a cui si accennava sopra, una pettinatura innaturale che porta li capelli a drizzarsi, mentre in altri casi le ritrose nascono grazie ad un ciuffo di capelli che crescono in direzione contraria a quella dello schema circolare della capigliatura. Non c'è comunque da preoccuparsi troppo, soprattutto se le ritrose sono molte e sparse, poiché possono dare alla pettinatura un tocco di originalità e di genuinità che oggi va molto di moda.
 
       Un altro elemento importante che il vero professionista osserva con attenzione prima di cominciare a tagliare è la linea del collo. Se la linea di attaccatura dei capelli alla nuca è normale e di crescita eguale in ogni parte, allora non ci sono grandi problemi. Tuttavia, diverso è il caso di una linea dove i capelli crescono di più al centro o ai lati formando dei semicerchi che tendono verso uno stesso punto. Per questo tipo di linea del collo, infatti, è più difficile trovare un taglio adatto. Ciò dipende anche dal tipo di semicerchi che si formano sul collo. Cercare di sfumare le ciocche sul collo con le forbici può essere una buona soluzione. Altrimenti, nel caso si sia disposti a mantenere la capigliatura più lunga sul collo, circa 5-7 centimetri di lunghezza possono bastare a coprire questa linea frastagliata. Quando si pettinano i capelli è opportuno usare una spazzola di medie dimensioni e, con l'aiuto del phon, pettinare queste ciocche verso l'interno. Infine, un buon gel o una lozione per lo styling possono essere l'ideale per fissare il lavoro.
 
       La stessa procedura dovrebbe essere adottata da chi ha altri tipi di righe irregolari con una parte di capelli che cresce sui lati della linea di attaccatura al collo oppure solo una ciocca a lato che cresce su un lato. In questi casi si può sviluppare uno spazio vuoto sull'altro lato. Infine, è anche possibile avere molteplici ciocche che crescono in direzioni diametralmente opposte. Questa piccola caratteristica genetica dei capelli non è da considerarsi un difetto, ma un elemento di originalità che può essere sapientemente adattato per ottenere una pettinatura originale e moderna.
 
       Alcuni uomini hanno una attaccatura al collo molto alta (o linea del collo), e laddove dovrebbe terminare la capigliatura c'è solo qualche ciocchetta fine di capelli. Con questo tipo di problema la soluzione migliore è semplicemente quella di far crescere i capelli fino a dove si dovrebbe trovare l'attaccatura dei capelli e poi effettuare una scalatura di circa 2 centimetri di larghezza sulle punte per dare l'impressione di una terminazione naturale della pettinatura. Un'altra possibilità consiste nel tagliare i capelli corti in modo che i capelli rimangano sfumati e si mescolino con quelli della parte superiore della capigliatura, evitando così una netta linea di attaccatura.
 
       Mentre parliamo della linea del collo andiamo ad analizzare più in generale cosa è esteticamente adatto ad una pettinatura maschile e cosa non lo è affatto. Quando un uomo ha un inizio di calvizie, ma tiene i capelli lunghi sul collo, in realtà non fa che peggiorare la situazione e rendere la calvizie ancora più visibile. Per distogliere l'attenzione dalla assenza di capelli è molto meglio un buon taglio. Non si tratta di rasarsi la testa come va di moda oggi, ma più semplicemente di un taglio di circa 2 o 3 centimetri, che di per sé è sufficiente per rendere la calvizie molto meno visibile. Esaminando la forma della testa, la consistenza dei capelli e le caratteristiche facciali è possibile elaborare tagli corti che possono rendere l'aspetto dell'uomo molto più giovane e mascolino.
 
       I capelli grossi, ruvidi e ispidi possono essere un problema anche per gli uomini. In questi casi, qualora si abbia una attaccatura dei capelli al collo con folta e spessa capigliatura, è importante assicurarsi che la linea al collo sia netta e pulita. Non c'è nulla di più antiestetico in un uomo di una capigliatura fuori controllo e debordante, a meno che non si tratti di un personaggio famoso del mondo del rock. Con questo tipo di capelli è possibile acconciare la capigliatura in molti modi diversi. Nel caso di un uomo sportivo, un buon taglio tutto intorno ai lati, sfumato verso la corona, può rendere la capigliatura molto attraente e dare al look un bel tocco di virilità. La cima dei capelli dovrebbe rimanere al massimo di circa 5 centimetri. Una volta arrivati dal barbiere, basta chiedere un taglio “quadrato”. Ciò significa che il barbiere esalterà le caratteristiche maschili della persona effettuando un taglio “a scatola”, vale a dire con capelli corti sui lati in modo da allungare la testa. Si tratta di una tecnica diversa da quella usata per i capelli delle donne, per le quali si tagliano i capelli seguendo uno schema “rotondo”. Il taglio squadrato si addice in particolare agli uomini con viso rotondo e, con il giusto parrucchiere, questo taglio darà subito risultati brillanti e renderà il viso pulito e esalterà la bellezza dell'uomo. Poi, un gel e il phon faranno il resto e, quando non c'è proprio tempo, basterà lasciare asciugare i capelli naturalmente una volta usciti di casa.
 
       Anche se può sembrare impossibile, questo taglio maschile squadrato offre ottimi risultati anche coi capelli estremamente crespi e ricci per i quali le ritrose sono molto comuni e abbondanti. Si tratta dunque di un espediente ottimo per migliorare il proprio aspetto e dare ordine alla pettinatura dell'uomo.
 
       Se, invece, il problema risiede negli orecchi a sventola, o comunque orecchi pronunciati o particolarmente lunghi per l'età, ci sono comunque varie possibilità per ridurre l'attenzione su questa caratteristica operando sul taglio dei capelli.
 
Pagina seguente
 
pixel
 Home           Virtuale Tagli           Sitemap           Scambio Links           Informativa sulla privacy           Disclaimer            Inglese            ©NetservePlus 
Provare Acconciature