Acconciature e tagli di capelli

Clima umido e mantenimento della pettinatura

L'effetto combinato del calore e dell'umidità può creare effetti disastrosi sui capelli, specialmente durante l'estate, quando spendiamo molto tempo in piscina o sulla spiaggia. A seconda del tipo di capelli, l'eccesso di umidità può dare vita sia ad un arricciamento delle ciocche, portandole fuori forma e increspando i capelli, sia ad un appesantimento delle stesse, creando una chioma dritta e piatta. Ciò avviene poiché l'umidità tende a riportare il capello alla sua forma naturale.
 
L'umidità dell'aria reagisce con le catene di idrogeno delle sezioni del capello alterando la forma data artificialmente. Risulta dunque molto più difficile mantenere in piega i capelli in presenza di acqua, nelle stagioni piovose o in regioni dal clima caldo e umido.
 
i capelli in tempo umido Con alcuni semplici accorgimenti potrai diminuire questo effetto sui tuoi capelli. Il modo migliore, e anche il più ovvio, è quello di pettinare i capelli secondo la loro forma naturale. Invece che impiegare ore per lisciare capelli ricci, scegli uno stile che si addica alle tue onde naturali.
 
Viceversa, se i tuoi capelli sono lisci, non perdere tempo nel trasformare la tua chioma in una massa di ricci: questi spariranno rapidamente col calore e l'umidità dell'estate. Con una pettinatura che lascia i tuoi capelli liberi di seguire la loro forma naturale non avrai alcun problema, qualunque siano le condizioni climatiche del luogo in cui ti trovi.
 
Se l'umidità rende i tuoi capelli afflosciati e senza forma, la migliore soluzione è data da un taglio scalato. I tagli pari, infatti, rendono la capigliatura pesante, creano uno stile piatto e portano i capelli a rimanere aderenti alla testa. Questo effetto è ancora più marcato ed evidente per chi ha capelli fini. Con qualche scalatura puoi invece aggiungere forma e struttura ai capelli ed evitare che, in presenza di umidità, essi appaiano piatti e senza vita.
 
Anche la pettinatura è un passaggio importante e utile per evitare gli effetti dell'umidità. Per evitare che i capelli si appesantiscano, usa pochi prodotti e, una volta alla settimana, lava i capelli con uno shampoo purificante. Ciò ti permetterà di rimuovere i residui dei prodotti usati durante la settimana. Per dare forma e volume alla pettinatura, usa un fissatore spray leggero, srpuzzalo alle radici e lascia il resto dei capelli al naturale, oppure asciuga delicatamente i capelli col phon a testa in giù, indirizzando l'aria sulle radici.
 
Uno dei problemi più vistosi e antiestetici creati dall'umidità è l'effetto crespo, che colpisce soprattutto chi ha capelli mossi o ricci. Il modo migliore per combattere il crespo è iniziare la stagione con un bel taglio ai capelli. Se hai capelli ricci, scegli un taglio lungo e leggermente angolato. Il lungo aggiunge peso sulle ciocche e ciò aiuta a prevenire il crespo. Inoltre, le angolature e le scalature danno struttura ai capelli e prevengono l'effetto ammassato dei capelli mossi.
 
Infine, puoi usare anche dei buoni prodotti anti-crespo come, ad esempio, quelli della linea John Frieda. Questi prodotti contengono silicone, una sostanza che ravviva la brillantezza e la morbidezza delle onde e, per questo, previene la formazione del crespo. Inoltre, anziché asciugare artificialmente i capelli mossi, sistemali con le dita e lasciali asciugare naturalmente. L'asciugatura col phon, infatti, rimuove l'umidità naturale dal capello e facilita il ritorno del crespo nella tua chioma.
 
Non lasciare dunque che il caldo e l'umidità dell'estate ti impediscano di avere capelli in forma. Basta scegliere il taglio giusto e seguire semplici accorgimenti per essere sempre a posto, qualunque sia il clima o il grado di umidità dell'ambiente in cui ti trovi.
 
©Hairfinder.com
 
Articoli Correlati:
 
Estate e cura dei capelli
 
Il clima e i tuoi capelli